Assaporare un buon piatto di “MAC”

La parola “MAC” è utilizzata a Berbenno per definire i più diffusi “taroz”, piatto tipico della cucina povera valtellinese a base di patate, fagiolini, cipolla, burro e formaggio.

Secondo le ricerche effettuate su tutto il paese dagli alunni delle scuole locali, in origine doveva differire per le materie prime, il formaggio era appena grattugiato ed al posto del pregiato burro appariva il più convenzionale (per l’epoca) strutto.

E’ diventata ufficiale con Delibera della Giunta Comunale di Berbenno di Valtellina il 15 aprile 2013 la Denominazione Comunale del piatto tradizionale “Mac di Berbenno”.

Resta al nostro paese la definizione di “Mac” già presente in piatti quasi scomparsi di tutta la Valtellina (Mac di Albaredo e quello di Faedo una sorta di minestra di castagne, latte sale ed eventuale aggiunta di “panico” o miglio, “La cena de Mac” una minestra con cotenna di maiale della zona di Sondalo – fonti prof. Nella Credaro Porta) forse il riferimento è che rappresenta il cibo di tutti i giorni, grossolano e fatto da pezzi grossi.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *